01 gennaio, 2015

Image and video hosting by TinyPic

La s.Oliver è l’azienda di moda tedesca che vende abbigliamento, scarpe, accessori, gioielli, profumi e occhiali in tutto il mondo. E’ stata fondata nel 1969 da Bernd Freier come una piccola boutique a Würzburg chiamata Sir Oliver per l’eroe del romanzo di Charles Dickens, Oliver Twist, mentre il “Sir” è stato aggiunto per rispecchiare il momento in omaggio alla scena della moda londinese e dare un aspetto internazionale al negozio.
Negli anni ’70 si espanse dovendo far fronte alle richieste e nel 1979 il marchio venne cambiato in s.Oliver, in seguito ad un conflitto legale con un produttore di profumi che aveva registrato il nome “Sir” come proprio marchio. Successivamente la s.Oliver acquistò la produzione di jeans Chicago per rilanciarla con il nome Knock Out e fondò la Chaloc GmbH, nota dal 2002 come Comma
Nel 1998 in Austria venne aperto il primo negozio s.Oliver fuori dalla Germania, per poi effettuare nuove aperture in Svizzera, Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo. In seguito si espanse anche repubblica Ceca e Polonia, divenendo in pochi decenni una tra le compagnie di moda leader in Germania ed Europa.

La società è riuscita a quadruplicare il fatturato a partire dal 1995, superando il miliardo di euro nel 2007. Nel 2009, il Gruppo s.Oliver ha generato un fatturato complessivo di 1,16 miliardi di euro. Oggi la s.Oliver possiede 173 negozi e 400 punti vendita in collaborazione con le aziende partner. La nuova sede di Rottendorf è stato completata nel settembre 2008 e nel 2009 la s.Oliver ha festeggiato il suo 40 ° anniversario.

Negli anni ’90 il marchio s.Oliver ha iniziato a collaborare con i volti noti dello sport e della Formula 1, poi della musica, infatti nel 2003 è stato scelto il cantate tedesco Dieter Bohlen e nel 2006, in linea con l’espansione del marchio, è stata lanciata la collezione con la pop star internazionale Anastacia. Inseguito nel 2009 è stato il noto violinista David Garrett l’ambasciatore del marchio in Germania, per poi tornare in seguito agli sponsor sportivi.

Image and video hosting by TinyPic

Anastacia by s.Oliver 
Non era ancora stato pubblicato il greatest hits di Anastacia, quando ad agosto del 2005 è avvenuto l’annuncio della linea di abbigliamento in collaborazione con la s.Oliver. La prima collezione è uscita nel marzo 2006 e la cantante dichiarava in merito: “per me è sempre stato un sogno disegnare abiti per i miei fans, è molto bello portare le proprie emozioni nelle mie canzoni, nei miei testi e ora nella mia collezione. Il team di progettazione con il quale lavoro mi sostiene con la sua professionalità e allo stesso tempo mi lascia la libertà creativa", infatti Anastacia non si limitava ad essere l’icona pubblicitaria del marchio, ma aveva ampio spazio nella fase di disegno della linea.

Visto il successo con l’incremento del fatturato e la buona collaborazione con Anastacia, il marchio s.Oliver ha deciso di collaborare ancora con lei: a luglio 2006 è avvenuto l’annuncio di una nuova collezione per la moda femminile da proporre sul mercato nel mese successivo.
Ad aprile 2007 la stampa parlava della cantante statunitense che ha presentato a Berlino le nuove collezioni s.Oliver per l'estate e la stagione autunno/inverno. Anastacia alla giornalista Daphne Woo ha dichiarato: “Quando ho iniziato, non avevo idea di quanto fosse intenso il processo di progettazione.” Ecco l’intera intervista rilasciata da Anastacia sulla collaborazione con il marchio s.Oliver:

“La linea Anastacia by s.Oliver è stata creato per una varietà di persone, infatti i clienti di questa collezione, composta principalmente di jeans, magliette e camice, va dagli adolescenti alle nonne. Sia perché i disegni non sono super trendy, sono attuali, e sono destinati al consumo del mercato di massa, abbiamo voluto creare una collezione che rappresentasse un ideale raggiungibile e che potesse riguardare tutti i tipi di donne.
Ogni anno, Anastacia by s.Oliver pubblicherà 10 collezioni e ogni mese, circa il 60% della collezione cambierà. Le nuove entrate stagionali consentono un’elevata rotazione per cui gli indumenti variano con al periodo dell'anno. Per cominciare, vedremo una gamma di colore rosa tenue, poi verso settembre/ottobre nel mix entreranno tonalità di marrone e rosso più adatti per l’autunno.

Image and video hosting by TinyPic

Il nostro rapporto lavorativo si è evoluto a fasi. Entrambe le parti hanno imparato qualcosa con il coinvolgimento di Anastacia come artista e come designer: per la s.Oliver si trattava di riconoscere che stavo entrando in questo mondo con una mancanza di conoscenza. Ero molto stanca per il mio impegno di tempo, pur non dedicandolo tutto a questo – ho detto chiaramente che non volevo fosse un lavoro a tempo pieno. 
La squadra si riunisce due volte al mese per circa 3 giorni ogni volta per pianificare e lavorare sui disegni. Quando hanno cominciato a capirmi hanno preso un grande ritmo - anche se ci sono volute un po’ di assunzioni e licenziamenti per raggiungere la squadra giusta che hanno ora. E, una nota personale, la mia vita, l'amore e le amicizie sono state in sottofondo in mezzo a tutto questo!

Per creare una linea di moda adatta a tutte le donne è necessario lavorare con standard universali alla base includendo alcuni pezzi più particolari – che ci devono essere in tutte le linee di abbigliamento. Alla fine la questione è vedere ciò che funziona... perché la linea di abbigliamento esce ogni mese, per cui c’è una certa flessibilità e adattabilità alle tendenze.

Il processo di progettazione è vario: fare gli schizzi e lavorare con i tessuti è stata la parte più faticosa. Nel momento in cui l’ho fatto mi sentivo come se avessi bisogno di un cocktail! Creare i Jeans è stato molto più divertente, tanto che sono diventata un’esperta di sfumature, larghezze, cuciture e tasche. In questo lavoro è stato gratificante il risultato finale di un jeans economico, creato dal meglio delle mie competenze. Ero fermamente convinta che non dovevo copiare True Religion [un’altra marca di jeans ndr]! 

La data di lancio della collezione è il 17 agosto e in parte ha un significato: l’autunno sembrava un buon periodo in cui pubblicarla, poi per quanto mi riguarda il 17 settembre è il mio compleanno, e inoltre l'iniziale 'A' è sia l’iniziale del mio nome e il simbolo che abbellisce molti dei miei disegni. L'emblema si è dimostrato una grande sfida, tra problemi di licenza e trovarne uno che rispecchiasse esattamente quello che stavo cercando, ma ha funzionato bene! 
Al momento abbiamo un contratto di collaborazione per 4 anni, anche se molto probabilmente durerà più a lungo. Attualmente, s.Oliver ha centinaia di punti vendita coinvolti nel lancio e questa cifra è in crescita ogni mese, in quanto la società si sta espandendo in nuovi luoghi, e questa non è una piccola impresa da parte mia e della s.Oliver.

Image and video hosting by TinyPic

Se potessi scegliere di vestire alcune donne mi piacerebbe fossero Halle Berry e Angelina Jolie! Le apprezzo per la loro semplicità e spontaneità - sono semplici squisite e non hanno bisogno di molte cose.
In realtà devo ammettere che creare una linea di abbigliamento è stato molto impegnativo per me che sono una cantante. Quando ho iniziato, non avevo idea di quanto sarebbe stato intenso il processo di progettazione. 
Sono diventata abbastanza esperta di tutte le fasi del processo. Ho voluto imparare e la mia capacità di adattarmi rapidamente mi ha fatto diventare una designer esperta, ma anche una donna d'affari, naturalmente!”

Le collezioni stagionali lanciate da Anastacia by s.Oliver sono 5, facendo diventare Anastacia uno dei testimonial più duraturi del brand s.Oliver:
- Primavera 2006 / Make A Difference, una linea casual e giovanile basata su jeans e magliette che rispecchiano lo stile sprock della cantante, con particolare attenzione agli accessori come cinture e strass.
- Autunno/Inverno 2006, la collezione presenta dei look comodi con jeans e giacche adatti sia alle ragazze che alle donne, accostati con abiti corti più eleganti. Il servizio fotografico per la collezione è stato fatto in California in ambientazioni rurali deserte e rocciose.
- Primavera/Estate 2007, è una linea con capi più elegante e glamour, ricca di colori tenui pensata per lo stile di una donna d’affari. Il servizio fotografico della linea ha avuto luogo a New York, in un set che rispecchia la camera di un grande hotel di lusso. 
- Autunno/Inverno 2007, questa collezione è caratterizzata da capi adatti a tutti i tipi di donne, i colori si fanno più scuri e vengono introdotte anche giacche invernali.
- Primavera/Estate 2008, una collezione che si distingue per i tagli semplici e comodi, con colori accesi adatti all’estate, incluse borse e costumi. La linea è stata presentata nel set fotografico di una villa Malibù (California).

Image and video hosting by TinyPic